L’orario di lavoro disciplinato dal CCNL

Cari lettori,

l’oggetto dell’odierno blog è l’orario di lavoro e la distribuzione dello stesso.

Ai sensi dell’articolo 108 del CCNL “Aziende del settore turismo”, l’orario normale settimanale è pari a 40 ore, salvo quanto stabilito nella parte speciale del predetto Contratto per le imprese di viaggi e turismo, gli stabilimenti balneari e i complessi turistico ricettivi dell’aria aperta.

Fermo restando tale durata, può essere concordata una riduzione dell’orario annuale per Alberghi, Pubblici Esercizi, Campeggi, Alberghi diurni ed Agenzie di viaggi pari a 104 ore mentre, per gli stabilimenti balneari, la riduzione può essere pari a 108 ore.

L’articolo 114 del suddetto Contratto collettivo nazionale enuncia che, in relazione alle peculiarità del settore turistico e alle particolari esigenze produttive delle aziende, possono essere adottati sistemi di distribuzione dell’orario di lavoro per periodi plurisettimanali.

Tali sistemi comportano per una o più settimane prestazioni lavorative di durata superiore a quelle prescritte dal suddetto articolo 108 e per le altre, a compensazione, prestazioni di durata inferiore.

Quello che tengo a precisare è che, in tali sistemi, il maggior lavoro effettuato nelle settimane con orario di lavoro di durata superiore a quello prescritto dall’articolo 108 non dà diritto a compenso per lavoro straordinario e che, conseguentemente, per le settimane con prestazioni di durata inferiore a quella prevista dal predetto articolo non dovrà darsi luogo a riduzioni della normale retribuzione.

Il numero delle settimane per le quali è possibile effettuare prestazioni lavorative di durata superiore a quelle dell’articolo 108 non potrà superare le 4 consecutive e, in ogni caso, l’orario di lavoro non potrà superare le 8 ore giornaliere, fermo restando il diritto al normale godimento del riposo settimanale di legge; per le agenzie di viaggio, invece, il limite è di 6 settimane consecutive.

 

Cari saluti

 

AUTORE: Avvocato Walter Fini

Professione: avvocato
Carica FIMAR: socio sostenitore
Incarico: consulenza giuridica

SCOPRI DI PIU'